VEGAN MAKI

E’ la prima volta che provo a fare il sushi.. mi è venuto benissimo, nonostante fossi sprovvista della stuoietta apposita per fare i rotolini….
DSCN1621
Ingredienti:
fogli di alghe nori
riso per sushi
1 avocado
1 zucchina
burro d’arachidi
salsa di soia
semi di papavero
semi di sesami giallo e nero

Procedimento: Il riso l’ho preparato ieri sera, e i maki li ho fatti stamattina. Ho semplicemente letto le istruzioni che c’erano sulla confezione del riso… solo che non avendo in casa l’aceto di riso non ho seguito proprio tutto alla lettera.. ma è venuto buono lo stesso! Si mette il riso in una bacinella e lo si lava strofinandolo con le mani, l’acqua dopo un po’ di lavaggi deve risultare limpida e non più lattiginosa, poi lo si lascia riposare immerso nell’acqua per 1 ora. A questo punto lo si versa in una pentola e lo si ricopre d’acqua (la quantità d’acqua deve superare quella del riso di 2 dita), dopo l’ebollizione si fa cuocere x 10 minuti sempre a coperchio chiuso, e poi per 15 minuti si lascia cuocere nel suo vapore (si spegne il fuoco ma non si solleva il coperchio. Il riso diventa in questo modo colloso, perfetto per farlo appiccicare all’alga🙂 Si appoggia su un tagliere in legno il foglio d’alga con la parte lucida rivolta verso il basso, si schiaccia un pugno di riso con le dita su tutto il foglio eccetto 1/3. Non ho fatto le foto durante la preparazione, mi spiace ma era troppo sbatti e avevo le mani troppo lerce:/ se non è chiaro guardate un tutorial su youtube come ho fatto io😉 Poi si tagliano le verdure (quelle che volete) a striscioline sottili e lunghe e si posizionano al centro del riso, a circa 2 cm di distanza dal bordo del lato dell’alga che poi andremo a sollevare per arrotolarla. Per arrotolare l’alga basta tirare su un lato tenendo gli ingredienti con le dita mentre si arrotola e poi comprimendo leggermente il roll. Si bagnano le dita a questo punto per fissare l’alga ed evitare che si apra, ma essendo così colloso il riso è davvero difficile che si disfi! Poi si devono solo tagliare a fettine i rotoli con un coltello affilato, altrimenti si spaccano. Il tocco finale coi semi di sesami e papavero è d’obbligo🙂 A questo punto non resta che pucciarli nella salsa di soia (nella foto era quasi finita perché mi ero già servita…)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: