CHEESECAKE AI LAMPONI

Posted in dolce/sweet with tags , on June 14, 2014 by veggiekriss

Questa torta l’ho preparata con gli ingredienti che ho trovato a casa dei genitori del mio ragazzo, devo ammettere che come base avrei preferito utilizzare datteri e frutta secca ma in mancanza di questi i Digestive sono andati benissimo comunque 🙂

20140616-001949-1189948.jpg
Ingredienti per la base:
1 confezione di biscotti Digestive
5 cucchiai circa di fiocchi d’avena
2 cucchiai di burro di soia
1 goccio d’acqua

Ingredienti per lo strato principale:
250 g di tofu
400 g di latte di soia al naturale
200 g di panna di soia
2 cucchiai di marmellata di lamponi
1 cucchiaio di zucchero di canna
1 cucchiaino e 1/2 di agar agar
1 cucchiaino di amido di mais

Ingredienti per lo strato di marmellata:
1 barattolo di marmellata di lamponi
1 goccio di latte di soia
1 cucchiaino raso di agar agar

lamponi freschi

Procedimento: frullate i biscotti, uniteli ai fiocchi d’avena e mischiate il tutto con le mani assieme al burro di soia. Aggiungete un goccio d’acqua per ottenere un composto compatto. Pressatelo in uno stampo a cerniera precedentemente foderato con un cerchio di carta da forno. Infornate per 10 minuti a 180• . Lasciate raffreddare. Con un frullatore ad immersione amalgamate così gli ingredienti dello strato principale e versate la crema in un pentolino capiente fino a quando sobbolle. A questo punto spegnete il fuoco, lasciate raffreddare un pochino, versate sulla base della torta e riponetela nel frigorifero. Dopo un’oretta circa si sarà solidificata. Fate sobbollire in un pentolino la marmellata frullata assieme al latte di soia e all’agar agar mescolando continuamente e versate il tutto sulla torta, guarnite con lamponi freschi e riponetela di nuovo nel frigorifero.

20140616-002046-1246358.jpg

20140616-002047-1247890.jpg

20140616-002050-1250702.jpg

20140616-002049-1249271.jpg

QUADROTTO DI PESCA SOSTENIBILE

Posted in dolce/sweet with tags , , on June 8, 2014 by veggiekriss

Il nome di questa ricetta si ispira a un presidio di qualche anno fa contro slow fish a Genova, Marco Reggio aveva una cassetta di pesche con scritto “l’unica pesca sostenibile” 😀
041
Ingredienti:
2 pesche noci gialle
100 g di farina di tipo 2
50 g di farina integrale
3 cucchiai di olio di girasole
latte d’avena q.b. (circa 150 g)
3 cucchiai di zucchero integrale di canna (mascobado)
1 pezzo di zenzero fresco
1 bustina di vanillina
1/2 bustina di lievito vegan x dolci
1 pizzico di cannella in polvere
1 pizzico di noce moscata
1 limone (succo e scorza)

Procedimento: In una ciotola mischiate gli ingredienti secchi, in un’altro contenitore mescolate quelli liquidi. Unite il tutto e grattuggiate la scorza di un limone e un pezzo di zenzero fresco. Tagliate 1 pesca e 1/2 a pezzettini e aggiungerla all’impasto. Versate nello stampo prescelto (il mio in questo caso era un coppapasta quadrato di 20 cm x lato). Tagliate 1/2 pesca a fettine e appoggiatele a piacere sulla superficie dell’impasto. Infornate x 20 min a 180°.
039

040

QUINOA MAKI

Posted in salato/salty with tags , , , , on May 26, 2014 by veggiekriss

20140526-102428.jpg

Un’idea per un sushi alternativo…

Ingredienti per 2 persone MOLTO affamate (o per 4 persone normali):
250 g di quinoa
1/2 avocado
1 confezione di affettato vegetale affumicato
fogli di alghe nori
cipolla fritta in barattolo dell’Ikea
semi di sesamo
1 cucchiaino di zucchero di canna
4 cucchiai di aceto di riso
salsa di soia a fiumi

Procedimento: cuocete la quinoa come da istruzioni riportate sulla confezione mettendo un po’ d’acqua in più, coprite la pentola con un coperchio e fate raffreddare per almeno mezzoretta. Conditela poi con lo zucchero, un goccio di salsa di soia e l’aceto di riso, impastatela un po’ con le mani e stendetela sui fogli di alga nori (sulla parte non lucida). Tenete sempre una bacinella d’acqua vicino perchè vi servirà per pulirvi le mani, altrimenti la quinoa vi si appiccica addosso. Inserite le striscioline di affettato e di avocado e un po’ di cipolle fritte a piacere e arrotolate con l’aiuto dell’apposita stuoietta. Il ripieno va inserito in senso orizzontale e su un lato solo (quello che poi si inizierà a sollevare per arrotolare il tutto). Pressate leggermente con la stuoietta mentre arrotolate. Tagliate poi i rotoli con un coltello affilato e cospargeteli di semi di sesamo a piacere.

20140526-094726.jpg

YOGUCAKE con fragole e cioccolato

Posted in dolce/sweet with tags , , , on May 23, 2014 by veggiekriss

20140523-141758.jpg

20140523-141806.jpg

Le mie colleghe erano curiose di toccare con mano le magie dell’agar agar, io avevo proprio voglia di usarlo e questo è il risultato 🙂 La base è bastata per 2 tortine quadrate di 15cm, mentre lo yogurt era un po’ abbondante, quindi oltre alle 2 tortine mi è venuta anche una bavarese…

Ingredienti della base:
4 cucchiai di avena in fiocchi ( quella x il porridge)
1 cucchiaio di fiocchi d’avena
1 cucchiaio di frutta secca (noci, mandorle e arachidi)
2 cucchiaini di semi di girasole
1 cucchiaio di gocce di cioccolato fondente
2 cucchiaini di malto di riso
1/2 cucchiaino di melassa nera delta
2 cucchiai di latte di soia

Ingredienti dello strato al cioccolato:
gocce di cioccolato fondente q.b.
3 cucchiai di latte di soia

Ingredienti dello strato superiore alla fragola:
2 barattoli di yofu Provamel (1 alla vaniglia e 1 alla fragola) da 1/2 litro
1 cucchiaino e 1/2 di agar agar
1 goccio di latte di soia
1 cucchiaio di zucchero di canna
fragole fresche

Procedimento: Preparare prima la base, quindi frullate la frutta secca assieme alle gocce di cioccolato. Mischiate tutti gli ingredienti per la preparazione della base con le mani e una volta amalgamato il tutto, pressatelo nelle tortiere (meglio a cerniera, in questo caso ho voluto usare queste quadrate perchè sono carine e trasparenti ma non è stata una grande idea dato che non si riuscivano a staccare dal fondo..), livellando con le dita.
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria con 1 goccio di latte di soia e versate sulle 2 basi (se avete una tortiera più grande, allora avrete 1 base sola invece che 2). Riponete per 10 minuti nel freezer.
Unite a questo punto tutti gli ingredienti dello strato superiore in un pentolino eccetto le fragole fresche. Mescolate costantemente, aiutandovi anche col minipimer se l’agar agar non vi si dovesse amalgamare bene. Il fuoco deve essere basso per evitare di bruciare il fondo, quando il composto inizia a sobbollire spegnete il fuoco dopo pochi minuti. Tagliuzzate le fragole a quadratini e aggiungetele al composto. Tirate fuori dal freezer le 2 basi, versate la crema ottenuta sopra al cioccolato. Riponete gli stampi nel frigorifero. Si può gustare dopo poche ore (anche un paio), l’agar agar agisce in poco tempo.

20140523-141936.jpg

RAW TRUFFLES 2 tastes

Posted in dolce/sweet with tags , , , on May 12, 2014 by veggiekriss

20140512-091444.jpg

Se non avete mai provato i datteri medjoul freschi, fatelo. Scoprirete un mondo nuovo di dolcezza che permette di non usare zucchero o altri dolcificanti.

Ingredienti della variante al cocco:
3 datteri medjoul freschi
nocciole (circa 2 cucchiai)
scorza di limone bio
cocco rapè (circa 3 cucchiai) – sia per la copertura sia per l’impasto

20140512-091424.jpg
Ingredienti della variante al cioccolato crudo:
3 datteri medjoul freschi
30 g di cioccolato crudo
1 cucchiaio di frutta secca mista (anacardi, nocciole, noci, mandorle, noci brasiliane)
cacao (serve x il rivestimento finale. Non essendo di facile reperibilità non ho utilizzato il cacao crudo)

Procedimento per la versione al cocco:
frullare tutti gli ingredienti dopo aver denocciolato i datteri, formare delle palline con le mani e passarle nella farina di cocco.

Procedimento per la versione al cioccolato: stessa cosa ma, invece di passare le palline nel cocco, si fanno rotolare nel cacao. Il cioccolato crudo che ho usato in questo caso l’ho comprato al supermercato Veganz a Berlino, ma appena tornata dalla Germania ho fatto un ordine da Cacao Crudo, credo il miglior cioccolato crudo d’Italia (viene prodotto nella provincia di Roma) http://www.cacaocrudo.it

20140512-091349.jpg

20140512-091433.jpg

OKARAMON APPLE PIE

Posted in dolce/sweet with tags , , , on December 29, 2013 by veggiekriss

Sì lo so , si sono bruciate delle mele, ho il grill troppo potente 😀
Okaramon = okara + cinnanmon

DSCN4833

Ingredienti:
200 g di farina integrale
100 g di farina 00
1 bustina di lievito vegan
1 cucchiaio di farina di tapioca
90 g di olio di mais
100 g di latte di soia
l’ okara ottenuta dalla produzione di 1 lt di latte di soia
125 g di zucchero di canna
1 cucchiaio di sciroppo d’acero
cannella (tanta)
zenzero in polvere
5 mele stark

Procedimento: Solita solfa: unire gli ingredienti secchi in una ciotola capiente, mescolare gli ingredienti liquidi in un recipiente a parte, versare i liquidi nei secchi ed amalgamare in tutto. Ho ritrovato il “grattamela” che usava mia madre quando ero piccola, ed ho così ottenuto la polpa di 3 mele. Un’altra mela l’ho tagliata a cubetti. Aggiungere purea e cubetti all’impasto. Versare il tutto in uno stampo di 26 cm dopo averlo ricoperto con carta forno. Disporre fettine sottili di mela sulla superficie della torta e spolverizzare con zucchero di canna. Infornare a 180° per 20 min, poi abbassare la temperatura a 170° per altri 25 min ed infine, a cottura ultimata, far caramellare la superficie della torta con il grill per 2 minuti (non quasi 5 come ho fatto io se no si carbonizzano le mele :/)

DSCN4830

CIOCCOLATINI ALL’ARANCIA E CANNELLA

Posted in dolce/sweet with tags , , , , on December 6, 2013 by veggiekriss

HOMEMADE CHOCOLATE
Altro che i maitre chocolatier della Lindt 😀
DSCN1938
Ingredienti:
205 g di cacao Venchi (ci trattiamo bene)
210 g di burro di cacao bio
100 g di latte di soia
3 cucchiai di zucchero di canna
2 cucchiai di sciroppo d’acero
15 gocce di olio essenziale di arancio amaro
10 gocce di olio essenziale di arancio dolce
cannella a piacere
3 cucchiai di nocciole tritate

Procedimento: tagliare il burro di cacao e scioglierlo a bagnomaria, aggiungere lo zucchero, mescolare e spegnere il fuoco. Aggiungere il latte ed il cacao mescolando fino a quando non si è amalgamato bene col burro di cacao. Aggiungere tutti gli altri ingredienti, mischiare, mettere il composto in una sac a poche col beccuccio largo e riempire gli stampini. Pulire le sbavature con la lingua, mettere nel frigorifero e via. Fa così freddo oggi che il cioccolato si è solidificato subito quindi poi mi son messa con un coltello a scalpellare le sbavature tipo scultrice 🙂
DSCN1940